STAMPA LIBRI PER BASSE TIRATURE

Nel mondo dinamico in cui viviamo può capitare di stampare dei libri in basse tirature, senza ricorrere alle tecniche di stampa che implicano lo smuoversi di macchinari per la tecnica offset. Si può stampare delle copie in quantità ridotta utilizzando la stampa digitale. Certo, la velocità di stampa di questi ultimi sarà più bassa rispetto alla stampa offset, ma la qualità sarà uguale, se non maggiore. Con la stampa digitale dei libri, si farà attenzione sopratutto sulla risoluzione del testo, sulla qualità della carta utilizzata e sull’assenza degli errori provocati dai difetti della stampante. Tramite la stampa digitale sarà possibile anche aggiungere al libro delle illustrazioni, dei grafici, delle fotografie o altri elementi direttamente dal computer. Il costo sarà relativo alla qualità della stampa stessa, variando in base alla quantità di elementi da stampare, compresi i disegni e le illustrazioni. Con un numero elevato di stampanti disponibili per la stampa sarà anche possibile aumentare la velocità della procedura, eliminando il tempo di attesa per ogni pagina stampata.

STAMPA DIGITALE

Questa avviene per mezzo di stampanti digitali, fornite di alcune cartucce, sia bianconere che colorate, e previo collegamento della stampante a un PC. Nello specifico la stampa digitale viene caratterizzata da un’alta precisione di inserimento del testo e da un’accuratezza unica. Tutti i processi di stampa sono effettuati dall’apparecchio elettronico stesso, e quindi automatizzati. L’intervento umano è minimale, e la presenza di possibili errori di stampa è pressoché assente. Con una moltitudine di aspetti positivi, questo tipo di stampa ne presenta alcuni anche di negativi. In particolare si tratta dei vari problemi che può causare il computer. Questi riguardano i vari driver della stampante, il collegamento al computer, l’assenza di inchiostro nelle cartucce o l’inceppo della carta all’interno del dispositivo per la stampa. La stampa digitale dei libri è comunque il metodo maggiormente diffuso sul territorio italiano nello specifico, e nel mondo intero in generale per via della sua comodità e facilità d’utilizzo.

STAMPANTI DIGITALI

Ne esistono di svariati tipi e modelli, diversi da azienda a azienda, e sono popolarissime nelle case editrici e copisterie di tutto il mondo. Le più utilizzate stampanti digitali sono quelle a toner, le cui polveri, però, possono risultare nocive per le vie respiratorie dell’organismo umano. Vi sono poi le famose stampanti digitali a getto d’inchiostro, il cui funzionamento è oltremodo semplice: per via della presenza di una cartuccia con dell’inchiostro nero, questo viene letteralmente "spruzzato" sulla carta fino a comporre lettere, parole e il testo intero. Nel settore del commercio le più utilizzate sono però le stampanti digitali a laser, che non solo si distinguono per la velocità di stampa, ma anche per la loro relativa economicità ed enorme precisione. Ogni tipologia di dispositivo di stampa digitale ha dei propri lati forti e quelli deboli, che spaziano dalla quantità di inchiostro utilizzato per la stampa, fino alla velocità con cui la stampa stessa viene effettuata. Oggigiorno vengono scoperti sempre nuovi metodi di stampa digitale, e sempre nuovi modelli di stampanti fanno la loro comparsa su un mercato in continua evoluzione. Non resta dunque che attendere le innovazioni del settore, per vedere come cambierà questo nel tempo.

Stampa Libri in Digitale Fotolito Graphicolor S.N.C
Via Cesare Sisi, 2 –  CAP: 06012 – Città di Castello (PG)
www.photolitographicolor.it

Comments are closed.