Chi non ha studiato la storia dell’economia non sa che periodi come questi sono molto pericolosi, in tema di valore dei soldi, cioè mantenere lo stesso potere d’acquisto del proprio reddito.

I tassi d’interesse molto bassi dovrebbero aiutare a far crescere l’economia, ma l’inflazione continua a rimanere molto bassa, forse troppo. E’ per questo che tutti i governi stanno cercando di trovare una soluzione alla crisi, cercando di far salire in qualche modo l’inflazione e far ripartire l’economia globale.

Ma se tutti questi interventi porteranno ad uno shock che causerà un’impennata improvvisa dell’inflazione, cosa succederà? In quel caso, neanche troppo remoto, il potere d’acquisto del denaro di ognuno perderebbe molto valore ed i danni potrebbero essere maggiori dei benefici.

Come fare allora a conservare il valore dei propri soldi? Cercando di investire il proprio denaro nel modo giusto. Ad esempio, molti di voi si chiederanno compro oro o investo in azioni?

Chi ama il rischio preferirà investire in strumenti più rischiosi che potrebbero permettere però guadagni maggiori, ma qui il nostro obiettivo è quello di mantenere il valore del proprio denaro, non quello di speculare, rischiando di perdere tutti i nostri soldi.

Per questo, la soluzione degli investimenti in beni rifugio, come l’oro, sembra la migliore. Un reddito costante nel tempo e proporzionale al costo della vita consente di mantenere il valore del proprio denaro, in modo da evitare che i soldi che avete messo da parte con tanti sacrifici non valgano più niente.

Per concludere, quindi, non lasciate i vostri soldi sotto la mattonella o nella cassaforte di casa, ma investiteli utilizzando strumenti a bassissimo rischio, ma che vi consentiranno di mantenere il potere d’acquisto del vostro gruzzoletto.

Comments are closed.