Quanti articoli avrete letto su questo argomento… E’ da anni ormai che si parla della possibilità di arrotondare il proprio reddito grazie ad internet. I modi sono tanti e oggi è molto più semplice guadagnare qualcosina attraverso un’attività sul web, principalmente per il fatto che i costi si sono ridotti notevolmente.

Fino a qualche anno fa erano in pochi quelli che investivano su un’attività online. Gli alti costi per il mantenimento del proprio sito web, gli altissimi costi per la realizzazione di un sito internet professionale e le vere e proprie truffe sulle promesse di potersi posizionare ai primi posti su Google in poco tempo, erano una vera e propria barriera all’ingresso in questo mercato.

Oggi molte cose sono cambiate. Vi basta chiedere una consulenza ad una web agency per poter avere un quadro chiaro di quali sono le possibilità di investimento su internet, quali i costi che dovrete aspettarvi e, soprattutto, quali i risultati che potrete raggiungere nel medio-lungo termine, ma anche nel breve e brevissimo termine.

Innanzitutto, i costi per l’acquisto di un dominio (il nome del sito) e la fornitura di un hosting (lo spazio su cui il sito risiede) sono arrivati a poche decine di euro l’anno anche per siti web che hanno un discreto successo e che sono raggiunti da migliaia di visitatori al giorno.

I costi di realizzazione del sito web possono variare tantissimo e dipendono naturalmente dalla tipologia e la complessità del sito che si desidera oltre che dai tempi di progettazione e dalla particolarità delle richieste del committente.

Riguardo invece la possibilità di essere primi su Google, qui bisogna stare ancora molto attenti ed affidarsi solo ad aziende serie, che con onestà vi dicano esattamente i costi che dovrete sopportare, che vi aiutino a stabilire un budget, in base ai risultati sperati.

Se ancora non l’avete fatto, buttatevi anche voi nel mercato del web. Se avete qualche buona idea, chiedete qualche consiglio alla vostra web agency di fiducia e cominciate a guadagnare con internet anche voi.

Comments are closed.